Login

VIADOTTO A DOHA (QATAR)

Autore: | Categoria: Novità, Progetti, Viadotti in acciaio

COMMITTENTE
Stato del QATAR – Autorità dei lavori pubblici

DESCRIZIONE DELL’OPERA

Il ponte sorge in corrispondenza della rotatoria esistente all’intersezione tra la E – ring road e Al-Muntazah Street a Doha.

IMPALCATO

L’opera è costituita da un viadotto continuo in sezione mista acciaio calcestruzzo. La struttura è costituita complessivamente da 8 campate, di lunghezza rispettivamente 32,71 m, 28,41 m, 34,57 m, 29,43 m, 25,23 m, 27,83 m, 29,92 m e 29,55 m per una lunghezza complessiva di 237,55 m. Il viadotto in esame in struttura mista acciaio – calcestruzzo presenta una larghezza complessiva di 6,60 m, di cui 6,00 m di carreggiata utile e due bordi laterali di 0,30 m per ospitare le barriere di sicurezza in calcestruzzo; in particolare sul lato interno sono disposte barriere di tipo H2 di altezza 2,27 m mentre in esterno curva sono disposte alternativamente barriere H4a alte 1,50 m oppure H2 alte 1,07 m.

L’impalcato è costituito da due travi metalliche di altezza variabile, rispettivamente da 1500 a 1777 mm per la trave interna e da 1653 a 1853 mm per la trave esterna; la variabilità di altezza deve garantire la corretta pendenza trasversale alla sede stradale. L’interasse tra le travi è di 380 cm. Ciascuna trave metallica è segmentata in 25 diverse tipologie di conci e la sezione trasversale del ponte è irrigidita da diaframmi di campata e di appoggio posti ad interasse al massimo di circa 6,00 m; le travi principali presentano irrigidimenti verticali d’anima, sia intermedi, sia in corrispondenza dei traversi.

I conci della travata sono collegati tra loro mediante giunti bullonati.

La struttura metallica del ponte è infine completata da controventi superiori di montaggio, disposti a X e costituiti da un singolo angolare, e controventi inferiori, a X e costituiti da due angolari accoppiati.

All’estradosso delle travi è solidarizzata la soletta, che rappresenta una peculiarità dell’opera in esame vista la particolare tecnica di realizzazione. La soletta, di spessore pari a 32 cm, è infatti realizzata mediante pannelli in calcestruzzo armato prefabbricato, nei quali vengono previste delle opportune tasche, in numero di due per ogni lato. I connettori a taglio di tipo Nelson sono saldati sulle piattabande superiori delle travi e sono raggruppati in modo da poter essere racchiusi dalle tasche ricavate nei pannelli. Dopo che i connettori sono stati saldati alle piattabande, i pannelli in calcestruzzo armato prefabbricato sono sollevati e calati sulle piattabande superiori delle due travi in modo che ciascuna tasca o apertura, una volta posizionati i pannelli, contenga il rispettivo gruppo di pioli. Al termine di questa operazione le tasche vengono riempite con calcestruzzo gettato in opera ed è così garantita la collaborazione tra le travi in acciaio e la soletta.

APPOGGI

Gli appoggi sono di tipo tradizionale; sulla pila centrale sono stati disposti un appoggio fisso e uno unilaterale trasversale mentre sulle rimanenti pile e sulle spalle un appoggio unilaterale longitudinale e uno mobile.

PILE

Le pile sono costituite da due fusti circolari in acciaio realizzati mediante tubolari di diametro 1000 mm e spessore 20 o 23 mm, collegati in sommità da un traverso in acciaio di altezza 650 mm. Alla base i fusti sono vincolati alla fondazione in cemento armato mediante 16 oppure 24 tirafondi M39.

IMPRESA
Strutture prefabbricate: UNION PRECAST FACTORY L.L.C. – Doha, Qatar

Strutture metalliche: MAEG COSTRUZIONI S.p.A. – Vazzola, Italia

ANNO DI COSTRUZIONE: 2014

PRESTAZIONI SVOLTE: Progetto costruttivo delle strutture metalliche e della soletta d’impalcato.