Login

RIQUALIFICAZIONE DELLE INFRASTRUTTURE DEL BRUNCUSPINA A FONNI (NU)

Autore: | Categoria: Edifici, Edifici misti

COMMITTENTE: Comune di Fonni (NU)

PROGETTISTI:

Mandatario

- Ing. Stefano Rossi

Mandanti

- Arch. Tito Magliocchetti

- Arch. Marco Terzitta

- Ing. Michele Meloni

- Ing. Gian Mario Biddau

DESCRIZIONE:

Il presente progetto si inserisce nell’ottica della riqualificazione della montagna sarda del massiccio del Gennargentu, nel dettaglio si prevede il recupero ambientale e la riqualificazione delle infrastrutture del Bruncuspina.

L’intervento progettuale prevede la realizzazione delle seguenti opere.

SEGGIOVIA – STAZIONE DI MONTE

Posta sul crinale, ha una piattaforma di sbarco/imbarco posta a quota 1.824,00 m slm che costituisce in parte la soletta di copertura di un locale tecnico seminterrato delle dimensioni di circa 75,00 mq, dove saranno realizzati un servizio igienico sanitario per il pubblico e un deposito delle attrezzature necessarie alla manutenzione dell’impianto. Le pareti esterne del seminterrato saranno rivestite in pietra locale. La copertura, adeguatamente impermeabilizzata sarà coperta da uno strato di terra alto 25 cm che darà continuità allo scivolo di uscita. Sulla piattaforma è prevista l’installazione della cabina di comando dotata di servizi previsti dalle norme vigenti per ospitare un operatore.

SEGGIOVIA – STAZIONE DI VALLE

Essa è ubicata in prossimità della stazione di partenza dello skilift esistente. Piccoli adeguamenti sono dettati dalla necessità di minimizzare l’impatto nel rispetto dei rilievi di dettaglio, garantendone una maggior tutela al sito. Gli scavi in progetto saranno quelli strettamente necessari per la realizzazione delle opere in fondazione della macchina e della stazione di comando. L’entità dei rilevati sarà compensata integralmente con le materie provenienti dagli scavi in sito. La stazione di comando di valle sarà dotata di servizi previsti dalle norme vigenti per ospitare un operatore, un servizio igienico e di quadri elettrici. Si prevede la costruzione in calcestruzzo armato, con rivestimenti delle pareti in pietra locale.

CENTRO SERVIZI – CORPO DI FABBRICA

Impostato a 1.555,55 m slm, circa 0,25/0,35 m più in alto rispetto all’attuale quota di ingresso del rifugio esistente, si estende in orizzontale per circa 90,00 ml su un unico piano con uno sviluppo planimetrico di circa 1.300 mq ed un’altezza netta di 4,60 m. La fabbrica ipogeica, copre la totalità dell’area di sbancamento, ricavata all’inizi degli anni 70, per l’insediamento del rifugio e il garage del battipista esistenti. La strada comunale di accesso mantiene la configurazione planimetrica esistente, mentre nella parte frontale si ha il cambio delle livellette al fine di assicurare un passaggio in quota per il passaggio diretto sul piazzale di ingresso del centro servizi. La copertura, configurata per svolgere la doppia funzione di giardino pensile e area di imbarco per la seggiovia, sarà accessibile dalla strada comunale attraverso una rampa laterale carrabile addossata alla scarpata, al fine di consentire un semplice e immediato accesso alla piste da sci anche al mezzo battipista.

CENTRO SERVIZI – CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE

La statica dell’edificio è assicurata da una struttura prefabbricata composta dal muro di sostegno contro terra in calcestruzzo armato, pilastri prefabbricati, collegati da un solaio in travi piane capace di sostenere sovraccarichi elevati. La struttura è caratterizzata da una rigidità elevata e consente un raccordo verticale attraverso il foro della gabbia scale dove è presente il vuoto utile per l’installazione di un elevatore. L’apparato di fondazione è caratterizzato da un sistema costituito da una fondazione continua per i muri di contenimento e plinti a bicchiere prefabbricati posati su sottoplinti gettati in opera per i pilastri. Inoltre sono presenti travi di collegamento che garantiscono la continuità all’apparato fondale, minimizzando gli spostamenti e ottimizzando la distribuzione del carico. Il complesso si chiude in facciata con un fascione, alto circa 1,50 m, posto a sbalzo sul muro di facciata, adeguatamente impermeabilizzato con guaina elastica e rivestito in estradosso con una scossalina in metallo.

IMPORTO DEI LAVORI: 3.460.235,63 €

IMPRESE ESECUTRICI:

- C.C.M. Finotello srl (Pianezza – TO)

- Impresa Cualbu srl (Fonni – NU)

ANNO DI PROGETTAZIONE: 2016

PRESTAZIONI SVOLTE:

- Responsabile integrazione prestazioni specialistiche

- Capogruppo mandatario

- Progettazione strutturale