Login

METROPOLE ARENA A FLOIRAC – BORDEAUX (COPERTURA GRANDE SALLE DE SPECTACLE)

Autore: | Categoria: Edifici, Edifici in acciaio

DESCRIZIONE

L’opera si inserisce nell’ambito dei lavori di progettazione della copertura metallica della Grande Salle de Spectacle a Bordeaux (Métropole Arena).

L’opera sarà costruita sulla riva destra della Garonna, a valle del futuro ponte Jean-Jacques Bosc. Il nuovo teatro, che può ospitare circa 10.000 spettatori, sarà costruito sul perimetro della ZAC (zone d’aménagement concerté) di Quays a Floirac. Esso avrà lo scopo di ospitare grandi spettacoli in tour in Francia, sia spettacoli di varietà e sport in generale.

STRUTTURA METALLICA

La struttura principale della copertura è composta da due orditure di travi e da arcarecci su cui è collocato il pacchetto di copertura. Gli allineamenti principali sono denominati “B1″ di lunghezza circa uguale a 50 m e “B2″ di lunghezza circa uguale a 90 m. Le briglie superiori e inferiori sono realizzate mediante travi saldate e i conci verranno assemblati in opera mediante saldature testa a testa. Le giunzioni tra le briglie superiori e inferiori e i profili diagonali sono realizzate per mezzo di giunti bullonati caratterizzati da fori alesati, tale soluzione progettuale è stata adottata al fine di evitare scorrimenti degli elementi in virtù del gioco foro-bullone.

APPOGGI

Gli appoggi sono a disco elastomerico confinato. Le rotazioni attorno all’asse orizzontale sono assicurate dalla deformabilità del disco, o cuscinetto, l’elastomero non armato è fermato da una base monolitica in acciaio, denominata coppella. L’elastomero si comporta come un fluido, soggetto ad una pressione triassiale, fornisce una bassa resistenza alla deformazione e, contemporaneamente, un’elevata rigidità verticale. Oltre ai carichi di compressione verticale, i materiali utilizzati sono in grado di trasferire forze per consentire lo scorrimento in una o più direzioni nel piano orizzontale secondo le diverse tipologie. Per l’appoggio di tipo mobile i movimenti sono ottenuti per scorrimento reciproco delle due superfici di contatto piane, una in acciaio inossidabile, l’altra in PTFE.

COMMITTENTE

Omba Impianti & Engineering Spa, Torri di Quartesolo (VI)

ANNO DI PROGETTAZIONE: 2016

PRESTAZIONI SVOLTE: Progetto esecutivo