Login

CAVALCAVIA DI SPINO EST SU EX S.S. 415 “PAULLESE”

Autore: | Categoria: Viadotti in acciaio

 

Il ponte in oggetto si inserisce nell’ambito dell’intervento di riqualificazione della S. P. CR ex S. S. n. 415 “Paullese” in particolare del tratto Crema – Spino d’Adda. Trattasi dell’opera denominata Cavalcavia Spino Est situato presso il Comune di Spino d’Adda (CR).

IMPALCATO IN ACCIAIO

Dal punto di vista geometrico l’opera in esame presenta una larghezza complessiva di 16,000 m in retto (16,564 m in obliquità), di cui 9,500 m di carreggiata utile (9,835 m in obliquità) e due marciapiedi, uno di larghezza pari a 4,750 m (4,918 m in obliquità) e 1,750 m (1,812 m in obliquità); in senso longitudinale è costituito da una campate in semplice appoggio, di luce 42,800 m, misurata in asse agli appoggi.

L’impalcato è realizzato con una sezione mista acciaio-calcestruzzo, ed è costituito da quattro travi metalliche di altezza pari a 1,75 m. Tale struttura metallica è segmentata in 4 diverse tipologie di conci e la sezione trasversale è irrigidita nel piano verticale da diaframmi reticolari e nel piano orizzontale dai controventi superiori ed inferiori. All’estradosso delle travi è solidarizzata la soletta in calcestruzzo per mezzo dei connettori a taglio opportunamente saldati sull’ala superiore della trave. La soletta, dello spessore complessivo di 25 cm, è costituita da predalle metalliche di spessore 5 cm e da un getto integrativo di 20 cm. Nella zona centrale della sede stradale per garantire la pendenza trasversale, la soletta raggiunge un’altezza pari a 37 cm, con predalle spesse 5 cm. Il collegamento tra l’impalcato metallico e la soletta in calcestruzzo è assicurato attraverso i connettori a piolo. I conci delle travate sono collegati tra loro mediante giunti bullonati. È prevista per il ponte una monta di officina che permette di scontare completamente le deformazioni indotte dai carichi permanenti propri e portati ed una quota parte, pari al 25%, di quelle dovute ai carichi accidentali.